Ultime recensioni

lunedì 26 marzo 2018

[Review] U4. Koridwen, di Yves Grevet

Buondì lettori,
oggi voglio parlarvi del primo romanzo della nuovissima serie distopica young adult in uscita per Garzanti: il primo volume, uscito il 1 marzo, è U4. Koridwen, di Yves Grevet.
Sarà una serie composta da 4 volumi autoconclusivi (potete trovare le copertine al fondo del post), ogni volume racconterà le vicende di uno dei 4 protagonisti della storia, scritte da altrettanti autori differenti, un modo davvero curioso di raccontare una storia, non trovate? 




Titolo: U4. Koridwen
Autore: Yves Grevet
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 1 marzo 2018
Pagine: 400
Prezzo: 16,90 € (9,99 € ebook)
Link Amazon: http://amzn.to/2HNXnvz

Serie U4:
1. Koridwen
2. Jules (uscita prevista per maggio 2018)
3. Stéphane (uscita prevista per settembre 2018)
4. Yannis (uscita prevista per novembre 2018)


Il mondo è popolato solo da adolescenti che hanno tra 15 e 18 anni: gli unici sopravvissuti al virus U4. Koridwen vive in una fattoria isolata in Bretagna dove, da sola, prova a rimettere in piedi la propria vita. Fino al giorno in cui tutto cambia. Fino al giorno in cui scopre di essere la prescelta per fermare il virus nella sua corsa mortale. Koridwen non capisce perché abbiano scelto proprio a lei, ma non può non rispondere al misterioso appello che ha ricevuto da Khronos, il game master di Warriors of Time, il videogioco online di cui era appassionata prima della catastrofe: deve trovarsi il 24 dicembre a mezzanotte sotto l’orologio più antico di Parigi. Spetta a lei salvare il mondo. Koridwen ha paura, eppure sa che c’è una sola cosa che può darle la forza di affrontare il suo destino: la lettera che la nonna le ha lasciato e che le rivelerà il segreto che si nasconde nel suo nome. Quello che trova arrivata nella capitale francese è una realtà totalmente nel caos: il cibo scarseggia, le comunicazioni sono impossibili, non c’è elettricità e i monumenti più importanti della città sono stati presi d’assalto. Koridwen deve fare di tutto per proteggere la sua vita e raggiungere il luogo dell’appuntamento. Ma non è sola. Con lei altri tre ragazzi, altri tre prescelti: Jules che ha tra le mani segreti che non può svelare; Stéphane, convinta che il padre medico non sia morto; e Yannis, assetato di vendetta per la morte della sorellina. Insieme sono l’unica speranza di salvezza per l’umanità. Non c’è tempo per la paura, i dubbi, le incertezze: anche se sono solo quattro ragazzi devono sfoderare il loro coraggio e tutte le loro risorse. Perché nessuno sa cosa li aspetta. Nessuno sa cosa dovranno affrontare. Nessuno sa perché è toccato proprio a loro. L’unica cosa sicura è che il futuro è nelle loro mani. 

"Koridwen, non sei responsabile delle tue azioni. Se ti sei comportata in quel modo, è perché era scritto."




Se siete rimasti orfani di Hunger Games non potete perdervi quasta strabiliante serie di romanzi. U4 ci trasporta in un mondo post apocalittico, dove una misteriosa malattia ha sterminato tutta la popolazione tranne gli adolescenti. Nessuno conosce il perchè, ma i ragazzi, con il passare dei giorni, hanno dovuto rifugiarsi nelle loro case, seppellire i loro cari, cercare di sopravvivere senza farsi prendere dallo sconforto.

4 volumi
4 autori
4 ragazzini prescelti per salvare il mondo

Il primo volume ci racconta la storia di Koridwen, una ragazzina intelligente e tostissima, che ha sempre vissuto nella fattoria di famiglia in Bretagna, ma dopo la misteriosa epidemia si ritrova sola ed in difficoltà: le fattorie vicine sono già state preda di razzie da gruppi di ragazzi più o meno numerosi e lei, da sola, sarebbe stata la prossima preda. Decide quindi di passare a prendere Max, il suo cuginone dolcissimo affetto da autismo ed unico parente rimasto in vita, e di partire per la Parigi, la capitale.

Parigi non sarà una meta a caso: prima dell'enorme epidemia, Koridwen e molti altri ragazzi (gli "esperti" del videogioco WOT Warriors of Time, a cui Kori dedicava gran parte del tempo) ricevono una misteriosa mail da Khronos, il game master, che li invita a presentarsi a Parigi, sotto l'orologio più antico della città, alla mezzanotte del 24 dicembre per tornare indietro nel tempo.

Koridwen deciderà quindi di muoversi verso la capitale, non avendo altro da perdere, ma il tragitto non sarà per niente semplice. Tra amicizie, tradimenti, amore e uccisioni, ce la farà Koridwen a raggiungere Parigi? Cosa succederà il 24 dicembre a mezzanotte?


«Tenete viva la speranza. Siamo pur sempre i Guerrieri del tempo. E io conosco il modo per tornare indietro. Lo conosco da sempre. Ma non posso farlo da solo. Ho bisogno di voi. Insieme potremo riscrivere il passato ed evitare così la catastrofe. Credete in me, credete in voi e sconfiggeremo il più potente dei nemici: il virus.» Khronos

Come reagiresti se scoprissi che il futuro della società è nelle tue mani? Io sicuramente non riuscirei ad avere il sangue freddo di Kori, una ragazza coraggiosa, determinata e con la testa sulle spalle. Nonostante abbia solamente 15 anni è riuscita a sopravvivere da sola per diverse settimane, da quando è arrivata l'epidemia, senza perdere la testae e darsi allo sconforto.

La particolarità che mi è piaciuta maggiormente di U4. Koridwen è la similitudine ad un diario. La vicenda inizia il 7 novembre e per tutta la durata della narrazione i capitoli sono divisi per giornate, raccontando con cadenza regolare le avventure di Kori. Mi è piaciuto molto questo modo di "organizzare" la narrazione perchè mi ha aiutato ad entrare meglio nel romanzo, lo scandire del tempo era regolare e fluido, senza salti temporali strani.

In U4. Koridwen l'avventura la fa da padrone, le peripezie, i pericoli in cui incorre Kori sono adrenalinici ed emozionanti. Ma non manca anche un pizzico di magia, di misticismo: Kori era legatissima alla nonna, una donna molto particolare (che conosciamo però solamente attraverso i ricordi della ragazza), un po' strega, un po' guaritrice che credeva molto nelle leggende celtiche (da cui deriva anche il nome di Kori stessa). La nonna, con una lettera che Kori scopre casualmente, comunica alla nipote che è lei l'unica che può salvare il pianeta dalla catastrofe, che si può tornare indietro nel tempo, proprio come aveva scritto il Khronos.

Tantissimi personaggi presenti in questa avventura, molte le storie narrate ma intrecciate alla perfezione, il lettore non si renderà neanche conto della miriade di personaggi che incontrerà. La narrazione è fluida e ricca di dettagli, peccato che la penna di Yves Grevet pecchi un po', a mio avviso, nel descrivere i sentimenti che animano Kori, la sua voglia di fare, l'amore verso il prossimo, diventando così una narrazione a tratti fredda e distaccata, nonostante l'enorme percorso di crescita che Kori è costretta a fare. Proprio per questo che mi sarebbe piaciuto molto di più conoscere il cambiamento che avviene dentro di lei.


ringrazio la Garzanti per la copia omaggio


Un distopico coinvolgente, misterioso, pieno di azione ma anche di amicizia e amore: se su GoodReads ho dato 5 stelline potete capire che me ne sono innamorata! Non vedo l'ora sia maggio per leggere il secondo volume.










Ti potrebbero interessare:


2 commenti:

  1. Questo mi ispira proprio tanto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti piacciono i distopici non puoi lasciartelo sfuggire =)

      Elimina

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.