martedì 17 gennaio 2017

[Review] Flower, di Elizabeth Craft e Shea Olsen

Buongiorno lunedì miei lettrori,
da quanto tempo non iniziavo la settimana con una recensione? Speriamo sia ben propizia ^-^
Come anticipato, la chiacchierato di oggi riguarda un romanzo uscito i primi giorni di gennaio, Flower, di Elizabeth Craft e Shea Olsen, che mi ha tenuto compagnia in questa pausa natalizia e che mi ha resa abbastanza indecisa sul giudizio.




Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa a posto: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi. È molto concentrata e non ammette distrazioni, non esce di sera e non accetta inviti dai ragazzi. È ossessionata dal pensiero della madre e della sorella che pensa abbiano sprecato le loro vite alla continua rincorsa dell’amore e del sesso. Charlotte ha promesso a se stessa che non farà la loro fine, non perderà di vista i propri obiettivi per colpa dei ragazzi, per questo studia con estrema dedizione con l’obiettivo di essere ammessa a Stanford. Fino a che, un giorno, nel negozio entra un cliente strano, ombroso ma gentile, un tipo affascinante ed esigente e, all’apparenza, molto ricco. Charlotte fa quell’ultima vendita e all’ora di chiusura torna a casa sicura di non rivederlo mai più… Ma la mattina dopo le viene recapitato un mazzo di fiori bellissimi e costosissimi e scopre che il misterioso cliente si chiama Tate ed è la più famosa pop star del pianeta… e anche se tutto ciò che rappresenta quel ragazzo è distante anni luce dalla vita di Charlotte, la scintilla è scoccata e ora sarà difficile tornare indietro…

"L’amore ti può distruggere. Può portarsi via tutto. E così io ho promesso a me stessa: niente ragazzi, niente ballo di fine anno, niente feste del sabato sera. Sarei rimasta a casa, avrei rigato dritto, sarei andata al college e mi sarei costruita un futuro diverso. Non avrei permesso a niente e a nessuno di fermarmi."


Charlotte Reed è una ragazza severa con se stessa, non vuole rovinarsi la vita come hanno fatto le donne della sua famiglia, non vuole permettere ai sentimenti verso gli uomini di distruggere i suoi sogni ed il suo futuro, rimanendo abbandonata a se stessa, rimanendo incinta troppo presto.
E' così che ci viene presentata la vita di Charlotte, una studentessa all'ultimo anno del liceo, con ottimi voti a scuola, un tirocinio in un laboratorio per poter essere ammessa a Stanford, un lavoretto pomeridiano per permettersi il college ed un migliore amico fantastico, l'unico che riesce a comprendere il suo punto di vista verso l'amore e verso il futuro, ma che cerca sempre di farla uscire dalla sua tana e tentarla alla vita sociale.

Tutto sembra procedere nella normalità, finchè non arriva Tate, colui che scombussolerà il suo presente, il suo piano perfetto per non farsi ingannare dall'amore, e la farà sentire speciale, per la prima volta nella sua vita.
E' una serata come altre, intenta a confezionare bouquet per il negozio di fiori dove lavora, ma l'arrivo di Tate ed il suo mazzo di rose purpuree cambieranno i progetti.


"Stavi cantando, eri praticamente ricoperta di brillantini e ballavi la canzone che suonava dal tuo telefono. Eri così felice e bella. Quasi non mi sembrava vero – come fossi frutto della mia fantasia."


Charlotte riuscirà a resistere a quel bellissimo ragazzo misterioso, pieno di segreti, e proseguire con i suoi progetti per il futuro? L'amore rende schiavi dell'amore oppure è possibile trovare una soluzione senza dover sacrificare la vita sociale, come Charlotte?


Flower è un romance young adult, una storia di corteggiamento e amore tra due adolescenti che, tra alti e bassi, trovano la gioia l'una nelle braccia dell'altro.
Nonostante sia un romanzo a 4 mani scritto da Elizabeth Craft e Shea Olsen, la storia scorre fluida, la scrittura è semplice e diretta, con un buon ritmo e senza pause narrative inutili.

Charlotte Reed è un personaggio con carattere, piena di progetti ed aspettative. A 18 anni non è mai uscita con un ragazzo, non ha mai dato il primo bacio, ma quando l'amore bussa alla porta tutto le crolla addosso, abbandonandosi quasi esclusivamente ad esso. Durante il romanzo, Charlotte cresce e matura, da ragazza rigida, che non cede alla passione e alla vita sociale, inizia a conoscere l'amore ed a capire che non ne può fare a meno. Questo cambiamento di Charlotte è positivo ma anche terribilmente frettoloso, due occhi da cerbiatto le fanno buttare via anni di progetti e sacrifici. E' anche vero che l'adolescenza è un periodo abbastanza problematico per quanto riguarda i sentimenti ed il "creare" il proprio spazio nel mondo, ma il cambiamento mi è risultato un po' troppo repentino!

Tate Collins è il classico bello impossibile, egocentrico, pieno di soldi, star internazionale ma insoddisfatta dalla vita, che stranamente si innamora della semplice ragazza acqua e sapone, l'unica che lo rifiuta nonostante il ripetuto corteggiamento. Purtroppo questa è una scena trita e ritrita, il bello ed il brutto anatroccolo. L'incontro tra i due ragazzi è, a mio avviso, una nota stonata nel romanzo, troppo difficile da credere. Conosciamo molto poco di Tate, impariamo a conoscerlo più per le sue azioni, verso Charlotte e verso gli altri, che attraverso una sua introspezione. E' davvero un peccato perchè sarebbe stato un personaggio interessante da approfondire.


"Sono felice che tu abbia cambiato idea". C'è un sorriso nella sua voce, e io sono di aver fatto la scelta giusta.
Non m'interessa nient'altro.
Non m'interessano limiti o confini.
Non m'interessa seguire le mie regole.
Voglio soltanto lui."

La storia tra i due cresce, rimanendo pur sempre incerta e insicura come una storia tra adolescenti. Il corteggiamento di Tate è stato tenero e romantico, anche se avrei evitato la proposta (o richiesta?) del totale cambiamento di look di Charlotte (se questa ragazza ti è piaciuta così, non devi per forza comprarle vestiti nuovi e farle trucco e parrucco, no?). Da ragazza sicura di se', Charlotte si trova preda di Tate in tutto e per tutto, facendo sparire la ragazza con carattere e piena di progetti che abbiamo conosciuto nelle prime pagine. Non vi preoccupate, verso la fine del romanzo le torna finalmente il sale in zucca, quella che se vuole si impunta, mica diventa zerbino.


Ringrazio la Newton Compton per la copia in omaggio


Flower è una lettura leggera, piacevole ed emozionante, seppur priva di importanti colpi di scena. Una lettura perfetta per evadere dalla realtà per qualche giorno.


Titolo: Flower
Autore: Shea Olsen Elizabeth Craft
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 9,90 € (2,99 € ebook)
Link Amazon: http://amzn.to/2jIdqCO






Ti potrebbero interessare:


2 commenti:

  1. Ciao! Ho sentito tanto parlare di questo libro e sono abbastanza combattuta.
    Il fatto che lui sia tutto pregi mi lascia un pò perplessa, mi sembra troppo in una sola persona. Non sopporto gli uomini di carta e inchiostro belli-bellissimi-ricchissimi e di successo. Preferisco storie il più simile alla realtà possibile.
    Devo recensire anch'io un romanzo edito dalla Newton che ho letto alcune settimane fa, spero di farcela in questa settimana.
    Il blog è un piacere, ma anche una fatica XD
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, è un hobby e va gestito come tale, ma è anche vero che devi sempre dedicargli del tempo ed è sempre difficile incastrare tutto >.<
      Flower è una lettura fresca ed interessante, ma trovo ci siano altre letture migliori in libreria =)

      Elimina

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...