giovedì 26 gennaio 2017

Chi ben comincia #13 - The invasion of the Tearling, Erika Johansen

Buon giovedì readers!
Torna oggi la rubrica CHI BEN COMINCIA, portardovi nuovamente nel Tearling, alla scoperta delle prime righe del secondo episodio della saga di Erika Johansen, The invasion of the Tearling, edito Multiplayer Edizioni.


Titolo: The invasion of the Tearling
Autore: Erika Johansen
Editore: Multiplayer Edizioni
Data di pubblicazione: 05 maggio 2016
Genere: Fantasy
Pagine: 464
Prezzo: 19,00 € (7,99 € ebook)
Link Amazon: http://amzn.to/2jSlHl8
Link Multiplayer.it: qui


Kelsea Glynn è una regina giusta, che si è battuta con coraggio e ha dichiarato concluso l’obbligo del Tearling di pagare ogni mese con un tributo di schiavi la pace col vicino regno del Mortmesne. Così facendo ha sfidato la Regina Rossa, una donna spietata i cui poteri derivano da una magia oscura e terribile, che non ha tardato a inviare il proprio orrido esercito nelle terre di Kelsea col
compito di seminare terrore.

Niente sembra riuscire a fermare l’avanzata delle formidabili truppe nemiche.
Kelsea, tuttavia, riesce a stabilire una connessione con un passato lontano, e sembra trovare una possibile quanto pericolosa alleata: una ragazza di nome Lily, che combatte per la sua stessa vita in un mondo in cui essere donna pare un crimine. I destini del Tearling e di Kelsea sembrano inscindibilmente legati a quello di Lily, però il tempo sta per scadere e la giovane regina potrebbe morire prima di scoprire il perché…

In questo fantastico secondo capitolo della sua trilogia, Erika Johansen ci fa incontare di nuovo i meravigliosi personaggi di The Queen of the Tearling – Kelsea, Mazza Chiodata, la Regina
Rossa e Fetch – aggiungendo nuove e incredibili figure e consegnando ai lettori un sequel mozzafiato, intriso di magia, amore e mistero, che pioveranno come una tempesta di spade sulla sua
indimenticabile eroina. Riuscirà Kelsea Glynn a salvare il suo regno, prima che sia troppo tardi?


Capitolo 1 

Hall


La seconda invasione dei Mort si preannunciava come un massacro. Da una parte c'era l'esercito del Mortmesne, di gran lunga superiore, provvisto delle armi migliori del Nuovo Mondo e comandato da un uomo spietato; a esso si contrapponeva l'esercito Tear, con un quarto degli uomini e dotato di armi di metallo forgiato alla bell'e meglio, che si sarebbero certo spezzate all'impatto dell'acciaio Mort. Le due parti non apparivano semplicemente poco equilibrate: la superiorità dei Mort sembrava assoluta. Sembrava impossibile che il Tearling potesse scampare alla catastrofe.

- Storia militare del Tearling, Callow il Martire

L'alba giunse di buon'ora sul confine con il Mortmesne. Un istante prima si scorgeva solamente una sottile linea blu sull'orizzonte; un istante dopo il cielo era pieno di scie luminose che sembravano provenire dal Mortmesne orientale. Presto, riflessi scintillanti illuminarono il lago Karczmar facendolo apparire come fuoco liquido, un effetto che s'interruppe quando una leggera brezza accarezzò le sponde, e la superficie liscia d'increspò.
In quella zona, il confine era una questione delicata. Nessuno sapeva con precisione dove fosse stata tracciata la linea immaginaria. I Mort insistevano che il lago si trovasse nel loro territorio, mentre i Tear asserivano che fosse di loro competenza in quanto era stato un esploratore proveniente proprio dalla loro nazione, Martin Karczmar, a scoprirlo. Karczmar era ormai morto da quasi tre secoli , ma il Tearling non aveva mai cessati di rivendicare i propri diritti su quello specchio d'acqua.








Ti potrebbero interessare:
Chi ben comincia #12

2 commenti:

  1. Questa saga a me piace tantissimo e non vedo l'ora che esca il terzo episodio. Kelsea è un personaggio tosto, così come la storia che la vede protagonista e lo stile dell'autrice. Davvero bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io! adesso sono a metà del secondo libro è la situazione si evolve pagina dopo pagina, sono curiosissima di come va a finire!!!

      Elimina

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...