venerdì 4 novembre 2016

[Review] I Cavalieri del Nord, di Matteo Strukul

Buongiorno miei lettori,
eccoci con una nuova recensione. La chiacchierata di oggi riguarda I Cavalieri del Nord, di Matteo Strukul, un fantasy a sfondo storico che vi conquisterà!




Salvato, ancora bambino, in una notte di luna e lupi, Wolf è diventato un giovane cavaliere Teutone. Cresciuto sotto la guida di Kaspar von Feuchtwangen, suo mentore e maestro, il ragazzo intraprende insieme ad altri settanta cavalieri crociati, un lungo viaggio dalla Russia alla Transilvania per raggiungere e difendere il castello di Dietrichstein, ultimo avamposto della fede cristiana in una terra ormai in preda a orde di barbari e diaboliche forze oscure. Lungo la via, fra terre addormentate in un inverno infinito, Wolf incontra Kira, che tutti credono una strega, ma che in realtà nasconde una storia di ribellione e violenza nei bellissimi occhi color temporale. La sua è una presenza che getta scompiglio nella schiera Teutone, poco avvezza alla presenza femminile, e che reagisce con sospetto e rabbia, ritenendo la donna responsabile delle molte sventure che costellano il lungo viaggio. Ma niente è come sembra nell’Europa del 1240. Fra magia e religione, passioni e tradimenti, Wolf conoscerà se stesso attraverso il sacrificio e il coraggio fino ad affrontare una terribile guerriera che si fa chiamare La Madre dei Morti, un diabolico negromante e un re senza corona, mentre l’amore per Kira martella il cuore aprendo ferite: perché Wolf è un cavaliere dell’Ordine e la Regola proibisce di amare una donna, soprattutto quando è una creatura irresistibile. A meno che…




Anno 1240, è terminata da poco la sesta crociata e gli ordini cavallereschi sono impegnati a mantenere i loro possedimenti in Terrasanta.
Tuttavia, l'opera di evangelizzazione di popolazioni pagane prosegue anche nell'est Europa, grazie all'intervento dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici, un ordine monastico.

Wolf, un giovane orfano che viene cresciuto e allevato dal severo e giusto Kaspar von Feuchtwangen, intraprende grazie al suo mentore e maestro la strada dei Cavalieri Teutonici. Kaspar insegna a lui disciplina ed i principi della fede cristiana, facendolo diventare uno dei migliori cavalieri crociati al suo seguito.


"Il Russo lo fissò con gli occhi sbarrati. Stringeva le mani coperte dai guanti contro la gola, nel disperato tentativo di fermare il fiume che ne usciva. E in quel fiume c'erano i suoi ultimi soffi di vita.
Scie rosse arabescarono la neve mentre, intorno, la battaglia infuriava."


La vita di Wolf cambierà radicalmente quando, durante un lunghissimo viaggio di evangelizzazione attraverso la Russia, incontrerà Kira, una splendida fanciulla ritenuta una strega per via di diversi segni blu che le percorrono il corpo.
Sorprendendo i suoi compagni e Kaspar, il valoroso Wolf si lancerà al salvataggio di questa sconosciuta, difendendola dalle grinfie di un prete un po' troppo crudele.

L'inspiegabile interesse di Wolf verso la ragazza, però, metterà a rischio l'intero viaggio. Oltre a contravvenire alle regole del suo Ordine, ci saranno un susseguirsi di eventi misteriosi, frutto della magia nera o di qualche superstizione.

Il viaggio verso Dietrichstein, in Transilvania, l'ultima roccaforte cristiana, non sarà così semplice come era previsto, il gruppo di Cavalieri Teutonici dovrà superare diversi ostacoli e nemici senza pietà e regole, come la popolazione nomade e pagana dei Cumani, capeggiati da Vjsna, la Madre dei Morti e guidati dal negromante Kam, l'Uomo dei sogni e delle lacrime.


"L'avevano ribattezzata La Madre dei Morti parecchio tempo prima, quando era ancora giovane e la sua pelle fresca sembrava erba della steppa e non una logora coperta di rughe e cicatrici come ora. Ma anche a quel tempo era già arrabbiata con la vita per non averle mai concesso qualcosa di normale."




I personaggi del romanzo di Matteo Strukul sono caratterizzati alla perfezione. Wolf, il nostro protagonista, è un valoroso cavaliere teutonico, freddo ma dall'animo puro e nobile. L'incontro con Kira, una ragazza dal fascino sconvolgente, pieno di passione e tormento, turberà i suoi pensieri. Conosciamo Kira poco a poco, nel corso del romanzo e nonostante sia una ragazza coraggiosa e giusta, viene subito vista come simbolo del peccato e della stregoneria, per via del suo fascino irresistibile e dei suoi misteriosi segni blu sul corpo.

I due ragazzi si somigliano molto, li accomuna un legame invisibile: entrambi hanno avuto un'infanzia infelice e piena di battaglie, entrambi hanno imparato a convivere con la guerra ed il sangue, entrambi desiderano il lieto fine, un riscatto verso la libertà.
L'evoluzione psicologica dei due protagonisti è tangibile e decisiva verso la fine del romanzo, il loro pensiero cresce e si evolve, certe volte cambiando radicalmente il proprio punto di vista.

E' difficile dimenticarsi dei personaggi secondari, dal rigido Kaspar, maestro teutone, al temutissimo negromante Kam, l'Uomo dei sogni e delle lacrime, dal doppiogiochista Hoffman, a cui lancio le mie peggiori maledizioni, a Vjsna, la Madre dei Morti, una guerriera spietata e sanguinaria. Tutti personaggi che, con la loro storia, le loro azioni (non sempre positive), conquistano il lettore, nel bene e nel male, e danno un sapore speciale al romanzo.

Lo stile di Matteo Strukul è unico. Già attraverso le prime righe del romanzo, che potete trovare QUI, o dagli estratti che ho pubblicato, potete trovare la particolarità e ricercatezza delle parole utilizzate, pur nonostante venga utilizzato un linguaggio semplice e chiaro. I Cavalieri del Nord è un romanzo ricco di descrizioni e avvenimenti, il lettore si immerge in una ricostruzione storica fatta con ricercatezza e cura del dettaglio, in battaglie adrenaliniche e scontri all'ultimo sangue, con un pizzico di magia e sovrannaturale.

I Cavalieri del Nord è un romanzo storico con elementi fantasy, facilmente riconducibili alle superstizioni che potevano esserci al'inizio del millennio. Un genere decisamente nuovo per le mie solite letture.
E poi, come non fare un plauso per la favolosa copertina, frutto di un concorso grafico vinto da Valeria Breviglio, di soli vent'anni, che ha saputo raffigurare splendidamente la storia di Wolf e Kira, due giovani simili, ma diversi.



DATI TECNICI

Titolo: I Cavalieri del Nord
Autore: Matteo Strukul
Casa Editrice: Multiplayer Edizioni
Pagine: 456
Data di pubblicazione: 22 ottobre 2015
Prezzo: € 16,90 (€ 7,99 ebook)
QUI potete trovare le prime righe del romanzo
Link acquisto: sito Multiplayer
Link Amazon: http://amzn.to/2kdzC5C






Ti potrebbero interessare:

2 commenti:

  1. I romanzi fantasy sono i miei preferiti. Non conoscevo questo libro e nemmeno l'autore, ma dalla descrizione, sembra proprio il mio genere. Penso proprio che acquisterò l'ebook.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo ti piacessero i fantasy, sono contenta ti piaccia I Cavalieri del Nord =)

      Elimina

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...