giovedì 4 maggio 2017

Chi Ben Comincia #19 - Dominant, di Irene Grazzini

Buongiorno sweety lettori =)
La rubrica CHI BEN COMINCIA di oggi ospita le prime righe di Dominant, di Irene Grazzini ed edito Fanucci Editore, uno degli acquisti fatti a Tempo di Libri.




Titolo: Dominant
Autore: Irene Grazzini
Editore: Fanucci Editore
Data di pubblicazione: 9 marzo
Pagine: 219
Prezzo: 14,90 € (2,99 € ebook)
Link Amazon: http://amzn.to/2pIOg9v


Claire ha trascorso i suoi primi sedici anni sotto la Cupola, l’enorme barriera alimentata a energia geotermica che protegge la City dall'esterno, il Mondo di Fuori, una landa inospitale e pericolosa sconvolta dalla più violenta glaciazione di cui si abbia memoria. Claire è una Dominante, appartiene cioè a quella razza eletta cui spetta il merito di aver liberato la città dalla minaccia dei Recessivi. Ora il destino ha deciso di sconvolgerle l’esistenza, presentando alla porta del suo Loculo una ragazza sconosciuta, ferita, che ha bisogno di aiuto. Da quel giorno, la vita di Claire si trasforma in una fuga disperata e rocambolesca dai Vigilanti e dai loro terribili robot, i Mastini, perché quella ragazza misteriosa è una Recessiva, e aiutarla significa commettere il più grave dei reati, quello di alto tradimento. Attraverso un mondo inospitale, reso sterile dal ghiaccio e dall'odio, tra bufere di neve che sferzano enormi città e maestose rovine, Claire scoprirà che il confine tra giusto e sbagliato è più labile di quanto abbia mai creduto. Una trama avvincente, un viaggio sorprendente in un futuro forse non così lontano.


Parte prima
La City
1
Claire era in ritardo.
Mentre ripercorreva a ritroso le arcate metalliche del ponte, che attraversava il libello 4 della City e collegava le varie parti dell'Istituto, si chiedeva come avesse potuto dimenticare la ricerca. D'accordo, quello era un giorno speciale, ma non era una scusa: una Dominante non doveva lasciarsi confondere da nessun pensiero che non fosse il suo dovere verso la City.
Invece si era confusa pensando a Jordan, e la ricerca era rimasta nel Loculo.
Stupida, stupida, stupida!
Adesso aveva pochi minuti a disposizione per recuperarla e tornare in classe in tempo per l'esposizione, il tutto senza che la professoressa Rania si accorgesse della sua assenza. Sarebbe stato più facile trovare un albero in fiore oltre la Cupola.
Claire levò lo sguardo sulla barriera trasparente che difendeva la City dal Mondo di Fuori. Lasciava filtrare la scarsa luce del sole e la intensificava di qualche centinaio di kilojoule, fornendo calore come un bozzolo. Se stringeva gli occhi e scrutava con maggiore attenzione, la ragazza riusciva a scorgere i punti in cui si increspava, - producendo cerchi simili a quelli creati da un sasso sulla superficie di una vasca - in corrispondenza delle porte d'ingresso per le motoslitte e le aeronavi dei ricognitori.
Oltre, solo bianco.
Un'immensa, disabitata e ostile distesa di neve e ghiaccio. Ecco cosa rimaneva del mondo.






Ti potrebbero interessare:


Nessun commento:

Posta un commento

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...